0004 Repertorio

TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE Liguria; 12 febbraio 2015 n. 170

GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA – RICORSO GIURISDIZIONALE – CUMULATIVO E COLLETTIVO – AMMISSIBILITÀ – LIMITI – CONFLITTO DI INTERESSE – PRESUPPOSTI – FATTISPECIE

SINDACO DEL COMUNE – PROVVEDIMENTI – CONTINGIBILI E URGENTI – ORARI DI PUBBLICI ESERCIZI – CHIUSURA – ANTICIPAZIONE – SITUAZIONE IN ATTO DA TEMPO – ILLEGITTIMITÀ

Va ammesso che il ricorso giurisdizionale, oltre che proposto in forma collettiva (pluralità di soggetti impugnanti) o cumulativa (pluralità di provvedimenti impugnati), possa essere contraddistinto da entrambe tali caratteristiche, purché ricorrano congiuntamente i requisiti dell’identità delle situazioni sostanziali e delle domande azionate in giudizio, gli atti impugnati abbiano lo stesso contenuto e siano identiche anche le censure dedotte. In tal caso, in ordine al limite del potenziale conflitto di interessi, va precisato come tale condizione non possa sussistere nel caso in cui l’eventuale accoglimento del gravame avvantaggerebbe tutti i ricorrenti allo stesso modo. L’esistenza di una situazione di conflitto di interessi, perciò, deve essere esclusa nel caso in cui i ricorrenti, pur titolari di attività commerciali in regime di concorrenza, trarrebbero identici vantaggi da una pronuncia di annullamento che consenta loro di ripristinare il precedente orario di apertura dell’esercizio.

Nella materia della limitazione degli orari dei pubblici esercizi e in particolare per ragioni di ordine pubblico, di pubblica sicurezza o, comunque, di interesse pubblico, l’amministrazione può emettere anche provvedimenti contingibili ed urgenti, in quanto emergano o si aggravino improvvisamente situazioni di rilevante disagio dei residenti per fronteggiare le quali il comune non dispone – nell’immediato – di altri strumenti, diversi dalla riduzione dell’orario di apertura. Ne consegue l’illegittimità dell’ordinanza che dispone l’anticipazione dell’orario di chiusura di un pubblico esercizio a causa di inconvenienti riscontrati dalla polizia municipale, quando la situazione sia in atto da molto tempo ed il comune abbia parimenti atteso un lungo periodo prima di attivarsi e di effettuare i necessari controlli.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi