0004 Repertorio

CORTE DI CASSAZIONE; Sezione I Civile; 4 marzo 2015 n. 4380

ESECUZIONE CIVILE – ESECUZIONE FORZATA – PIGNORAMENTO PRESSO TERZI – DICHIARAZIONE DEL TERZO – FALLIMENTO DELL’ESECUTATO – PROPONIBILITÀ DI SUCCESSIVA ECCEZIONE DI COMPENSAZIONE – SUSSISTE – art. 547 c.p.c.; art. 56 l.f.

In tema di pignoramento individuale presso terzi di somma depositata su conto corrente bancario, non è precluso al terzo che abbia reso la dichiarazione positiva ex articolo 547 del Cpc nel procedimento espropriativo, in seguito dichiarato improcedibile per il sopravvenuto fallimento del debitore, di eccepire, nel giudizio ordinario intrapreso dal fallimento in luogo del debitore per il pagamento del saldo del conto corrente, la compensazione con riguardo al credito vantato dalla banca verso il fallimento in forza di un distinto rapporto di conto corrente, ai sensi dell’articolo 56 della legge fallimentare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi