0004 Repertorio

CORTE COSTITUZIONALE; 5 novembre 2015 n. 220

REATI – REATI CONTRO LA FAMIGLIA – OMESSA CORRESPONSIONE DEGLI ASSEGNI PREVISTI IN SEDE DI DIVORZIO – REATO PUNITO DALL’ARTICOLO 12-SEXIES, DELLA LEGGE N. 898 DEL 1970 – PROCEDIBILITÀ D’UFFICIO – SUSSISTE – PROCEDIBILITÀ A QUERELA – ESCLUSIONE

Non è fondata la questione di legittimità costituzionale dell’articolo 12-sexies della legge 1° dicembre 1970 n. 898 nella parte in cui – nel disporre che «al coniuge che si sottrae all’obbligo di corresponsione dell’assegno dovuto a norma degli articoli 5 e 6 della presente legge si applicano le pene previste dall’art. 570 del codice penale» – non stabilisce, per tale reato, la procedibilità a querela.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi